Strade di ghiaia

Quando finalmente il clima prese la forma e la consistenza dell’autunno, terminarono, inaspettatamente come erano iniziati, i fine settimana in cui lei aveva deciso di usare parte del proprio prezioso tempo libero per allietare il suo. Quei luminosi sabati e domeniche avevano lasciato spazio a vecchie abitudini, a fine settimana tornati vuoti come prima se non di più. Poiché come Bernardo Soares “não tendo para onde ir nem que fazer, nem amigos que visitasse, nem interesse em ler livros” -o quasi-, passava non poca parte delle giornate sdraiato sul letto fissando il soffitto, sforzando ogni fibra nel tentativo perennemente frustrato di non pensare a niente, proprio a niente, assolutamente a niente.

 

Opossum